Azienda Acqua Potabile

L’Azienda Acqua Potabile (AAP) di Croglio è stata costituita nel 1962, con l’acquisto degli impianti e dei diritti d’acqua del Consorzio di Castelrotto, del Consorzio di Croglio, del Consorzio di Barico, del Consorzio di Purasca Superiore e del Consorzio di Purasca Inferiore. 
Al momento il Consorzio di Madonna del Piano è ancora il fornitore del nucleo della frazione di Madonna del Piano.

Più tardi, con la fusione del Comune di Biogno-Beride l’AAP si è provveduto anche al ritiro degli impianti di Bisogno-Beride, ma soprattutto i diritti d’acqua sulla captazione dell’Acquedotto Medio Malcantone (AMM) (Consorzio che ha come membri Bedigliora, Croglio e Novaggio ed è attualmente in fase di scioglimento).

Intorno al 1980 l’AAP provvedeva poi al rinnovo delle vecchie tubazioni e alla posa di nuove condotte per quasi l’intero comprensorio del Comune e, per migliorare la fornitura dell’acqua a Castelrotto, procedeva con la costruzione del Serbatoio del Morone (450m3).

Con l'aumento della popolazione e, di conseguenza, anche a quello del fabbisogno d'acqua (si pensi ad esempio all'uso, oltre che quotidiano, per giardini, lavatrice, lavastoviglie, ecc.) nei primi anni del 1990 si decide di fondare un consorzio tra i comuni di Bedigliora, Croglio, Curio e Novaggio per sfruttare la zona cantonale di falda lungo la Tresa. Nasce così il Consorzio Acquedotto Intercomunale delle Gerre (CAIG), ma subito dopo Bedigliora si ritira (pensavano allora che il gioco non valesse la candela).

Nel 1993 il CAIG è pronto a fornire acqua ai suoi tre Comuni, soprattutto durante i periodi di siccità: l’acqua viene pompata da 262 m (zona Gerre, vicino a Madonna del Piano) a vari serbatoi, l’ultimo dei quali si trova a 738m di altezza (serbatoio Bedeia), potendo quindi fornire l’acqua che mancava a Novaggio e a Curio.
Inoltre il CAIG fornisce anche acqua in caso di interruzioni nella fornitura delle varie sorgenti Comunali, dovute a lavori o a problemi di potabilità occasionali. Durante la siccità del 2003 Bedigliora ha ricevuto il diritto d’acqua di Novaggio, che è stato sostituito da pompaggio dalle Gerre

Con il Piano Cantonale di Approvvigionamento Idrico del Malcantone (PCAI-Mal), è stata costituita un'unica organizzazione per la fornitura d’acqua a tutto il Malcantone.
La costituzione del Consorzio Approvvigionamento Idrico del Malcantone ha portato, oltre allo scioglimento dei due consorzi attualmente in corso (AMM e CAIG) anche al Consorzio dell’Alta Magliasina, e al collegamento della rete idrica con quella delle Aziende Industriali di Lugano.

 

Analisi dell'acqua